Difficoltà di concentrazione

Cos’è la difficoltà di concentrazione

Definiamo la concentrazione come la capacità di mantenere l’attività mentale focalizzata su un’attività per un tempo prolungato e/o fino al suo compimento.

L’importanza che diamo a questa capacità è una caratteristica che diversifica molto il mondo occidentale da quello orientale; per noi è normale dimenticare le cose o fare danni, tanto che è consueto scusarsi dicendo “non l’ho fatto apposta”. Ma il non fare le cose apposta è superficialità o un problema di attenzione (Ogni anno muoiono migliaia di persone per incidenti stradali dovuti a guidatori disattenti).

C’è un insegnamento zen che ci aiuta a comprendere meglio:

Un allievo si presentò ad un grande maestro di meditazione per seguirne gli insegnamenti.
Diceva di avere fatto molta esperienza ed essere pronto ad imparare di più.
Il maestro disse: ”Oggi piove e sarai venuto sicuramente con l’ombrello”
L’allievo rispose: “certo, è così”
Allora il maestro chiese: “hai lasciato l’ombrello a sinistra o a destra delle scarpe?”
L’allievo capì che aveva ancora molta strada da fare.

La concentrazione è una capacità che può essere limitata o amplificata da numerosi fattori: l’esercizio ad essere concentrato, la familiarità con l’attività, il rilassamento, lo stress, il piacere verso l’attività, le relazioni relative a quella specifica attività. Quasi tutti questi fattori hanno a che fare con le emozioni, per questo la musicoterapia può essere un grande aiuto per incrementare questa capacità.

Diagnosi emotiva

Per comprendere se ho un problema legato alla concentrazione esistono vari segnali che si fanno sempre più intensi man mano che il disturbo si protrae nel tempo.
L’abitudine a non essere attenti a ciò che si fa non è ancora un problema, se si contiene in ambiti di poca importanza, come il perdere uno scontrino o dimenticare un segno zodiacale. Questo perché siamo abituati a usare la concentrazione in situazioni specifiche. La situazione si complica quando si richiede un livello di concentrazione maggiore: mancare un appuntamento o perdere le chiavi di casa, non comprendere un documento semplice o non riuscire a seguire una conversazione senza distrarsi.

Molto spesso si tratta di un disturbo da stress e si presenta per quelle attività in cui non ci sentiamo sicuri.

Alla base della difficoltà di concentrazione c’è spesso poca fiducia e un bisogno di relazione. La persona poco concentrata ha bisogno che altri la aiutino a portare a termine i lavori o le ricordino gli impegni. La disattenzione porta spesso a non comprendere bene un compito, dando motivo per prolungare la relazione di dipendenza con un genitore, che ti starà più vicino, o un capo, che deve rispiegarti un lavoro, o un amico, che ti darà il consiglio che chiedi.

La difficoltà di concentrazione può avere un aspetto positivo!

Le persone poco attente sono spesso poco rancorosi, molto socievoli e bravi amici; sanno anche adattarsi alle diverse situazioni con poca rigidità. Non saranno mai gli organizzatori di una gita, ma aiuteranno a mantenere alto il morale con storie interessanti e consigli per divertirsi.

Un aiuto dalla musicoterapia

La difficoltà di concentrazione non è un malessere momentaneo, ma un modo di approcciarsi e uno stato mentale che si protrae nel tempo. Per migliorare la concentrazione abbiamo bisogno di generare no stato psicofisico favorevole e di mantenerlo nel tempo. La musicoterapia può costruire un paesaggio sonoro che amplifica le facoltà del singolo individuo.

Innanzitutto è necessario un esercizio costante per abituare il corpo e la mente ad un livello di rilassamento più profondo di quello a cui siamo abituati. Il nostro consiglio è di dedicare alcuni minuti, ogni giorno, all’ascolto delle nostre sequenze di rilassamento; il nostro musicoterapista potrà consigliarti un piano personalizzato di esercizi, studiato sulle tue esigenze.

In prossimità dell’attività da svolgere è bene diminuire l’ansia per entrare in un clima di serena attività. Questo è possibile dedicandosi alcuni minuti di intensa concentrazione prima di iniziare l’attività.

Spazio Musicoterapia offre due tipi di aiuto:

Meditazione

Il percorso di meditazione può aiutarti in ogni momento a raggiungere uno stato mentale rilassato, in pochi minuti.

Ascolto

Dedicare alcuni minuti all’ascolto della nostra musica rilassante ha un effetto immediato sull’equilibrio mentale.

Finita la fase di preparazione si può iniziare l’attività. Sappiamo che questa ha un alto potere ansiogeno e per questo è bene che, accanto a questa attività, se ne svolga un’altra rilassante, ma che non distolga l’attenzione dal nostro scopo. È questo il senso della nostra Sala Ambiente; uno spazio dove trovare sequenze musicali di diversi generi. Questa musica può accompagnarti durante le tue attività e mantenere uno stato di distensione concentrata.

Se l’attività ha lasciato tensione anche dopo averla terminata, si potrà dedicare qualche minuto alla meditazione per ritrovare le forze mentali e fisiche.

Spazio Musicoterapia, come puoi vedere, non è un semplice ascolto di musica rilassante, ma un percorso completo per risolvere il tuo stress in modo completo.

Contattaci ora!

Se hai bisogno di un aiuto specifico. Il primo incontro è sempre gratuito.